RIALE2021-10-27T15:13:33+00:00

RIALE

Remote Intelligent Access to Lab Experiment

RIALE è una metodologia e una piattaforma didattica che consente a docenti e studenti l’accesso remoto sincrono ed asincrono alle attività sperimentali di laboratori tecnico scientifici di università, enti di ricerca e scuole.

La finalità principale di RIALE è quella di offrire alle scuole della Sardegna un ambiente didattico innovativo finalizzato allo sviluppo di conoscenze tecnico scientifiche.

RIALE propone due modalità di utilizzo:

  • in sincrono, in collegamento in diretta con il laboratorio tecnico scientifico
  • in asincrono, con la fruizione di contenuti su una Timeline interattiva personalizzabile dal docente
La timeline interattiva di RIALE

La timeline interattiva di RIALE

Durante le sessioni sincrone docenti e studenti partecipano in diretta ad un’esperienza laboratoriale compiuta dal ricercatore/tecnico di laboratorio. La collaborazione a distanza è resa possibile da videocamere e sensori/attuatori installati all’interno dei laboratori.

La classe necessita di uno o più PC, di una connessione in banda larga (minimo 4Mb/s in upload e download per postazione), di un videoproiettore o di una LIM e di un’applicazione per videochiamate.

Gli accessi asincroni avvengono attraverso una Timeline interattiva che il docente può personalizzare e nella quale può inserire materiali didattici di vario tipo (documenti, test, ecc.). Lo studente può visualizzare nella Timeline personalizzata dal suo docente, nei tempi che preferisce, la registrazione della sessione sincrona alla quale ha eventualmente partecipato e fruire dei contenuti didattici necessari alla comprensione di ciascuna fase del processo scientifico.

RIALE coinvolge:

  • tutte le scuole secondarie della Sardegna come fruitori di contenuti e utilizzatori della piattaforma didattica
  • laboratori tecnico scientifici di università, centri di ricerca e scuole, che mettono a disposizione i propri esperimenti

Come partecipare a RIALE?

Se sono un docente di scuola secondaria di primo o secondo grado: vai alla pagina dedicata all’Avviso

Se lavoro in un laboratorio di ricerca e desidero mettere a disposizione i miei esperimenti: scrivere a idea@crs4.it

VAI ALLA PIATTAFORMA RIALE

Pensiero computazionale

«L’informatica non riguarda i computer più di quanto l’astronomia riguardi i telescopi.»

(E.W.Dijkstra)

Sviluppare il pensiero computazionale significa accrescere nelle alunne e negli alunni le competenze logiche e la capacità di risolvere i problemi in modo efficiente e creativo. Per esempio, educandoli a descrivere la realtà che li circonda con una combinazione di simboli, seguendo precise regole e ragionamenti. Nel corso della sperimentazione centrata su questa tematica si adottano tre stadi del problem solving:
• analisi
• ideazione di algoritmi
• realizzazione degli algoritmi tramite un codice (o pseudocodice).

Le tecnologie adottate sono quelle dell’Internet delle cose (IoT) e della robotica. L’obiettivo principale è per l’appunto quello di sviluppare il pensiero logico nelle studentesse e negli studenti.

LINEE GUIDA

RIALE: Remote Intelligent Access to Lab Experiment

Nell’ambito della tematica del Pensiero computazionale, per il secondo ciclo del progetto IDEA è stata sviluppata una nuova proposta di attività, attraverso la piattaforma RIALE.

RIALE è una piattaforma didattica che consente l’accesso remoto sincrono ed asincrono ad esperimenti scientifici svolti in laboratori di centri di ricerca o università.


L’idea è quella di far entrare virtualmente le scuole secondarie all’interno dei laboratori di ricerca professionali, attraverso una piattaforma che consente:

  • L’interazione, in tempo reale, con il ricercatore mentre svolge l’esperimento;
  • L’acquisizione di dati da dispositivi di analisi posizionati all’interno del laboratorio e trasmessi tramite canali IoT;
  • Di rivedere i video degli esperimenti scientifici e arricchirli con contenuti didattici su una timeline interattiva.


Gli obiettivi della proposta RIALE sono molteplici:

  • Creare un’interazione proficua tra insegnanti e studenti della scuola secondaria e ricercatori di centri di ricerca e università;
  • Permettere agli studenti delle scuole secondarie di conoscere meglio il mondo della ricerca scientifica in tutti quei casi in cui non è possibile farlo in modo diretto;
  • Fornire a ogni studente uno strumento che si adatti al suo stile di apprendimento, grazie ai contenuti fruibili in ogni momento sulla timeline interattiva;
  • Fornire ai docenti delle scuole uno strumento per monitorare il percorso di apprendimento di ciascuno studente;
  • Offrire alle classi la possibilità di compiere delle osservazioni con metodo scientifico,  attraverso l’acquisizione e l’analisi di dati raccolti nei laboratori di ricerca.

Per questa prima annualità 2020 – 2021 è stata messa a punto una collaborazione con il Laboratorio Next del CRS4 nel quale si trova una piattaforma di sequenziamento di ultima generazione del DNA.
Gli studenti di alcune classi di scuola secondaria di secondo grado potranno conoscere nei dettagli un reale procedimento scientifico in uno dei campi della ricerca che si stanno evolvendo più rapidamente sia da un punto di vista delle nuove scoperte, sia da un punto di vista delle tecnologie utilizzate.
Oltre a esplorare virtualmente il laboratorio e interagire con i ricercatori, gli studenti potranno a loro volta utilizzare degli strumenti informatici per l’analisi di dati reali e quindi svolgere in prima persona una parte del lavoro di ricerca.

APPROFONDISCI LA TEMATICA

Interdisciplinarità nella didattica digitale

L’Intelligenza artificiale per una visione d’insieme delle materie scolastiche

Stimolare le studentesse e gli studenti a sviluppare la loro innata capacità di fare collegamenti tra temi attinenti a materie scolastiche diverse tra loro, come per esempio latino e matematica. È questo l’obiettivo di questa tematica di sperimentazione nel corso della quale si utilizza un software di Intelligenza artificiale messo a punto dal team IDEA del CRS4. Il sistema è capace di trovare connessioni tra parole attinenti ad argomenti diversi tra loro, generando automaticamente una mappa concettuale. I docenti possono servirsene per sviluppare attività didattiche di potenziamento, recupero e consolidamento dei concetti trattati in classe, in modo personalizzato per ogni allieva e allievo. L’obiettivo è quello di favorire una migliore comprensione del quadro concettuale in cui la studentessa/lo studente si muove, e all’interno del quale è invitata/o a rappresentare le sue pregresse e nuove conoscenze.

LINEE GUIDA

Contact Info

CRS4, Loc. Piscina Manna, Edificio 1, 09050 Pula

Web: IdeaB3